Jonas Bronck (1600-1643) era un immigrante svedese originario di Komstad (Sävsjö).

Dopo aver sposato Teuntje Joriaens, nel 1638 ad Amsterdam, decise di emigrare facendo rotta verso l’America settentrionale, allora chiamato New Netherland.

Nel giugno del 1639, mentre navigava sulla East River a bordo della nave “De Brant Van Troyen” (Il fuoco di Troia), approda in un appezzamento di terra precedentemente acquistato dagli Indiani lungo le rive di Harlem. La sua fattoria (conosciuta come Bronck’s Land, Broncksland o più semplicemente Bronck’s), copriva la zona sud dell’attuale 150th Street nel Bronx.

Bronck muore nel 1643 durante un raid nei suoi possedimenti che saranno poi rivenduti.

L’area mantiene il nome di Broncksland sino alla fine del 17° secolo pertanto non possiamo attribuire il nome moderno del quartiere a tale denominazione. Ad ogni modo la zona costiera da nord a sud sulla terra ferma, mantiene il nome di Bronk’s River che in seguito sarà abbreviato o erroneamente riportato con il nome di Bronx River.

Pieter Bronck (aka Pieter Jonasson Bronck) viene identificato come figlio di Jonas sebbene vi siano dubbi circa la veridicità di tale affermazione.

Pieter nacque nel 1616, 16 anni dopo la nascita di Jonas che quasi sicuramente sarebbe stato un fratello o cugino.

La casa di Pieter Bronck a Coxsackie, New York, costruita nel 1663, è riconosciuta come punto d’interesse storico nazionale (riconoscimento nel 1957) poiché risulta essere la più antica abitazione esistente nell’Upstate New York.

Il poeta Americano William Bronk­­­ viene riportato in letteratura come uno dei discendenti di Pieter Bronck; allo stesso tempo il secondo nome “Jonasson” farebbe ricadere la paternità a Jonas Bronck.

Di admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.