Conosciuta anche come Grand Central Station, è una dei più famosi ed importanti punti d’interesse della città di New York. Edificata nel 1871 su volere del magnate delle spedizioni e trasporti ferroviari Cornelius Vanderbilt, divenne ben presto obsoleta dopo la messa al bando delle locomitive a vapore in seguito alla catastrofica collisione ferroviaria del 1902 in cui rimasero uccise 17 persone e 38 feriti. Col passare dei mesi quindi l’obsoleta stazione venne demolita per lasciar posto alla nuova stazione ferroviaria attrezzata per accogliere le più moderne e sicure locomotive elettriche.2 Febbraio 1903 è la data ufficiale dell’inaugurazione del nuovo edificio in stile architettonico Beaux Art, cerimonia alla quale presero parte più di 150.000 persone. Conseguentemente alla presenza dell’imponente ed importante edificio, la zona circostante vidde sorgere hotels, uffici e grattacieli tra cui il Chrysler Building con i suoi 77 piani, consentendo così a Grand Central di diventare la stazione più trafficata degli Stati Uniti.Nel 1947 più di 65 milioni di persone hanno transitato nel terminal, l’equivalente del 40% della popolazione degli Stati Uniti d’America.

La fine dei giorni d’oro.

Dal 1950, i gloriosi giorni dei viaggi ferroviari a lunga percorrenza iniziarono a decadere. Nell’immediato dopo guerra Americano, la maggior parte dei viaggiatori preferiscono ai trasporti ferroviari la locomozione aerea o automobilistica per raggiungere le destinazioni desiderate.Vista l’ingente perdita di profitto, di pari passo all’aumento dei costi di gestione della stazione stessa, prolifera l’idea di demolire Grand Central per lasciar posto ad un edificio destinato ad uffici. La commissione per la salvaguardia degli edifici di interesse storico e culturale della città di New York nel 1967 intervenne a tutela dell’edificio preservandolo dalla demolizione alla quale sarebbe seguito un progetto per la realizzazione di un edificio di ben 55 piani ad opera della Penn Central, holding proprietaria del terminal.

Tempo di rinascita per Grand Central

Nel 1994, grazie all’interesse da parte della compagnia Metro-North Grand Central venne riportata al suo originario splendore, divenendo ancora una volta un polo ferroviario di notevole rilevanza.Ad oggi Grand Central ospita al suo interno 5 ristoranti e cocktail bar, una sala pranzo e 50 negozi.Essa è inoltre sede di numerose esibizioni culturali, mostre ed eventi di vario genere durante tutti i periodo dell’anno.
Tutti i segreti di Grand Central Terminal
Edificata nel 1913, Grand Central Terminal è la più grande stazione ferroviaria al mondo e come tale ha una storia ricca di curiosità e segreti.Esplora l’oscuro passato, gli angoli più remoti ed ogni stranezza di questo importante simbolo ed orgoglio della città di New york.

The Grand Central Whispering Gallery

La cosidetta Whispering Gallery (Galleria dei sussurri) è situata nell’area denominata “dining concourse” vicino al famoso Oyster Bar & Restaurant.
Grazie alla sua conformazione architettonica, costituita da bassi archi rivestiti in ceramica, all’interno della galleria l’acustica viene amplificata a tal modo da trasformare i sussurri in grida, da qui il nome di Whispering Gallery.
Secondo gli esperti, questo effetto è dovuto alla canalizzazione delle onde vocali lungo la curvatura del soffitto.
La galleria è un luogo famoso per generare una suggestione tale che viene scelto da molte persone quale luogo per una dichiarazione amorosa o proposta di matrimonio.

I passaggi segreti sotto Grand Central Terminal

Nei sotterranei di Grand Central Terminal, esiste una rete di tracce sotterranee, tunner, tubazioni ed aree di stoccaggio.
Nescosta nei meandri di tale rete di cunicoli vi è una piattaforma ferroviaria accessibile mediante un’entrata segreta e munita di ascensore che collega al sovrastante Waldorf-Astoria Hotel.
Si narra che lo stesso presidente Frankin D. Roosevelt abbia usato tale piattaforma ferroviaria per accedere direttamente all’hotel sviando così i reporter che avrebbero sicuramente aspettato il suo arrivo all’ingresso princiale dell’albergo.
Attualmente la porta dell’ascensore è saldata, pertano è impossibile accedervi.

The Grand Central Kissing Room

Conosciuta come “Kissing Room” negli anni d’oro del transito ferroviario (1930-1940), la Biltmore room, situata sulla “Grand Concourse” di fronte allo Starbucks, era il luogo in cui il famoso treno “20th Century Limited” provveniente dalla West Coast era solito far capolinea.
I passeggeri, tra cui anche numerose celebrità, erano soliti scendere dal treno ed incontrare i loro cari scambiandosi gesti d’affetto tra cui baci e abbracci, consuetudine che diede il nome alla sala.

Il cielo stellato di Grand Central

Una delle numerose caratteristiche di Grand Central è proprio quella derivante dal suo affresco murale rappresentante un cielo stellato atto a rappresentare lo zodiaco sebbene esso sia stato rappresentato in modo speculare rispetto a come sarebbe visibile nella realtà.
La motivazione di tale rappresentazione speculare, secondo la documentazione ufficiale, è che l’artista Paul Helleu abbia voluto ispirarsi ad un manoscritto medievale che rappresentava il paradiso come se il punto di vista dello spettatore fosse al di fuori della sfera celeste.

Di admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.