Le torri gemelle erano 2 dei grattacieli che facevano parte del complesso del World Trade Center che si trova nella zona sud di Manhattan.

Erano una delle attrattive principali di New York. Costruite negli anni ’70 erano un centro molto frequentato, con una stazione metropolitana interna, hotel, negozi, uffici, ristoranti e centri d’affari internazionali. Le Twin Towers avevano 110 piani ciascuna e superavano l’altezza di 415m.

Negli anni successivi alla costruzione dei grattacieli più alti di New York, ci fu la necessità di collocare una antenna televisiva, fu quindi deciso di posizionare quest’ultima sulla cima della torre Nord per distinguerla dalla Torre Sud. Con la collocazione dell’antenna sulla cima, il 110° piano dell’edificio fu occupato dal servizio pubblico di radio e televisione. I due imponenti edifici superando l’altezza di 381m (altezza dell’edificio più alto del mondo nel 1973, l’Empire State Building) diventarono per poco, i grattacieli più alti del mondo, poi battuti dalla Sears Tower di Chicago (431m).

Le Torri Gemelle erano con il tempo diventate il simbolo della potenza economica e finanziaria degli Stati Uniti. Erano un centro finanziario in quanto nelle Torri Gemelle avevano la sede quattro borse, numerose banche e compagnie di assicurazione tra le più grandi d’America; erano anche un centro commerciale, dato che numerosi negozi e disparate società non finanziarie avevano uffici e punti vendita all’interno del complesso. Vi erano anche dei ristoranti, tra cui il più famoso e rinomato era il panoramico “Windows of the world” che consentiva di cenare godendosi una splendida vista su Manhattan dal 107° piano. Le Twin Towers conservavano anche numerose opere d’arte, moderne, contemporanee, ma anche alcune più antiche e di gran pregio.

Tutto ciò fino a quando l’11 settembre del 2001 alle 8.45 del mattino un aereo della American Airlines in mano a dei dirottatori si scontra contro una delle Twin Towers: la torre nord.Alle 9.03, un secondo aereo dirottato (questa volta della United Airlines) si scontra contro la torre Sud. Il secondo attentato è ripreso dalle telecamere di tutte le televisioni. Tutto il mondo vi assiste in diretta. Quando più tardi le torri crollano su se stesse, lasciano Manhattan in una nuvola di fumo e macerie. Fumo e macerie che sono state portate via in poco tempo e facilmente al contrario dello sbalordimento, della confusione e della paura di quella folle giornata.

Di admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.