L’Empire State Building è attualmente l’edificio più importante di New York, alto 381 metri, detiene il primato di edificio più alto al mondo dal 1931 al 1972, anno in cui vennero erette le Twin Towers.

Dopo il tragiche circostanze dell’11 Settembre 2001, l’Empire State Building riacquista il primato di edificio più alto della città e secondo edificio più alto degli Stati Uniti (dopo la Sears Tower a Chicago alto 443 metri).

La costruzione dell’edificio venne iniziata nel 1930, su progetto degli architetti della Shreve, Lamb & Associates in stile art déco, completato nel tempo record di 1 anno e 45 giorni, ancora oggi record nella realizzazione di edifici di tale imponenza.

Inaugurato il 1 maggio 1930, l’ESB è costituito da 102 piani serviti da 73 ascensori e 65000 finestre.
All’86esimo piano dell’edificio esiste un osservatorio, importante meta turistica, dal quale è possibile ammirare il panorama della città sottostante e nelle giornate particolarmente serene è possibile osservare anche alcune zone del  New Jersey, Pennsylvania, Connecticut e Massachussets.

Subito dopo il completamento della costruzione, in piena grande depressione, gran parte degli uffici dell’edificio erano vuoti ed ogni sera venivano accese le luci per evitare che ciò si capisse. Proprio per questo l’Empire State Building venne soprannominato “Empty State Building”.

Ciò che contraddistingue l’ESB da qualsiasi altro edificio della città, oltre l’altezza, è l’illuminazione della parte superiore.

I colori delle lampade che illuminano la cima, variano quotidianamente, con colori diversi a seconda della ricorrenza, nel sito ufficiale dell’Empire State Building, è possibile consultare il calendario contenente i colori giorno per giorno.

L’idea di installare delle lampade sulla cima dell’edificio ebbe inizio nel Novembre 1932, quando venne istallata la prima lampada, un faro di segnalazione che aveva lo scopo di indicare alla popolazione, fino ad una distanza di 50 miglia, che Franklin D. Roosvelt era stato eletto Presidente degli Stati Uniti.

Sucessivamente nel 1956, vennero installate le “freedom lights” o lampade della libertà, 4 fari circolari di diametro pari a 5 piedi e pesanti una tonnellata ad un’altezza di 1095 piedi dalla strada, atte ad indicare non solo un benvenuto nel paese ma anche come simbolo delle infinite possibilità che l’America offre e le speranze e preghiere di pace della gente americana.

I 4 fari rotavano in perfetto sincronismo, alla velocità di 1 giro al minuto, rendendo visibili i fasci di luce fino a 300 miglia di distanza in volo e fino ad 80 miglia da terra. Nell’Aprile del 1964, negli ultimi 30 piani dell’edificio, vennero installate lampade da pavimento, che trasformarono l’ESB in un’importante punto di riferimento notturno; in seguito nel 1976, in seguito ai festeggiamenti del Bicentennale Americano, Douglas Leigh montò lampade colorate, rispettando la colorazione della bandiera(rosso, bianco e blu).

Nel 1977, venne poi montato un’altro sistema di illuminazione, che permetteva di spaziare tra una più ampia varietà di colori. Fu inaugurato il 12 Ottobre, quando la cima dell’edificio cominciò a lampeggiare di bianco e blu in seguito alla vittoria degli Yankees al campionato del mondo.

Infine nel 1984, venne installato l’attuale sistema di illuminazione, con cambiamento di colore completamente automatizzato.

TUTTI I NUMERI DELL’ESB

Empire State Building, edificio simbolo della città  di New York, nasce su progetto dello studio associato “Shreve, Lamb & Harmon Associates” sotto commissione di “Starrett Brothers and Eken”.

Tutti i dati numerici rilevati durante la costruzione sono stati raccolti e pubblicati nel sito web ufficiale, a vanto dei record raggiunti nella costruzione stessa. Ancora oggi l’ESB detiene il record temporale di realizzazione di edifici di tale imponenza.

I lavori di costruzione ebbero inizio il  22 Gennaio 1930 e furono completati nel tempo record di 1 anno e 45 giorni includendo le Domeniche  ed i giorni festivi.

Il costo complessivo per la realizzazione dello stabile, includendo il costo di acquisto del terreno, è pari a $ 40,948,900, importo che poi si è ridotto a $ 24,718,000 per il solo edificio, a causa della forte depressione economica in corso in quel periodo.

La base dell’edificio si estende per una superficie di 79288 piedi quadrati (7240 metri quadri) con lato maggiore (da Est ad Ovest) di 424 piedi (129 metri) e lato minore (da Nord a Sud) di 187 piedi (59 metri), le cui fondamenta sorgono ad una profondità di 55 piedi (16,7 metri).

L’altezza complessiva dell’ESB è pari a 1454 piedi (443.2 metri); i due osservatori presenti all’86esimo  ed al 102esimo piano, si trovano rispettivamente ad un’altezza di 1050 piedi (320 metri) e 1224 piedi (373 metri).

L’ubicazione dell’ESB è nella centralissima zona di Manhattan tra la 33rd street e la 34th street.

INFORMAZIONI DI CARATTERE TECNICO

Il volume complessivo dell’edificio è di 37 milioni di piedi cubici per un peso di circa 365000 tonnellate.

L’edificio è servito da 6500 finestre e 73 ascensori di cui 6 addibiti al carico merci.

La struttura dispone inoltre di un impianto di riscaldamento centralizzato costituito da 50000 miglia di tubature, aria condizionata, 400 punti di collegamento per l’impianto anti incendio ed uno staff di manutenzione costituito da 150 persone.

Di admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.